Login con

Normative

20 Dicembre 2023

Mangimi medicati, da gennaio in vigore il nuovo regolamento

Sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale le nuove regole per mangimi medicati e prodotti intermedi, in vigore dal 02 gennaio 2024


Mangimi medicati, da gennaio in vigore il nuovo regolamento

Finalmente, una svolta storica nel settore dei mangimi: l’antiquata direttiva 90/167/CEE è stata superata. Il recente decreto legislativo, frutto del regolamento Ue 2019/4, inaugura una nuova era di controlli ufficiali, autorizzazioni più efficienti e norme disciplinari chiare.

Una particolare attenzione va alla normativa transitoria, che garantisce ai responsabili della produzione e distribuzione di mangimi medicati e prodotti intermedi la possibilità di proseguire le loro attività senza interruzioni.

Un processo semplificato
Il termine “mangime medicato” ora si riferisce a mangimi pronti all’uso, contenenti una miscela omogenea di medicinali veterinari. La prescrizione di questi mangimi è ora esclusivamente nelle mani di medici veterinari, tramite un efficiente sistema elettronico di tracciabilità. È prevista anche una tolleranza del 5% sul peso nella consegna di questi mangimi, per gestire al meglio le variazioni logistiche.

Un passo avanti per la sicurezza
Con il nuovo regolamento Ue 2019/6, la raccolta di dati sui medicinali antimicrobici assume un ruolo cruciale. Questo sistema avanzato di tracciamento migliora il controllo della contaminazione incrociata e rafforza la sicurezza alimentare, un passo fondamentale per la salute umana e animale.

Standard di qualità elevati
I produttori di mangimi medicati ora devono aderire a standard di qualità severi, con una particolare enfasi sulla registrazione e sulle informazioni dettagliate sulle confezioni dei prodotti. Questo nuovo regime garantisce alimenti più sicuri e di qualità superiore.

Un impegno costante
Il rischio di contaminazione crociata nei mangimi è ora oggetto di regolamenti più severi. Con il decreto legislativo 194/2023, si stabiliscono limiti massimi di contaminazione e si prevedono ulteriori aggiustamenti in base alle future direttive della Commissione europea. La prevenzione rimane la chiave per garantire la sicurezza dei mangimi.

A cura di Francesca Innocenzi

TAG: MANGIMI, MANGIMI MEDICATI, OPERATORI DEL SETTORE DEI MANGIMI MEDICATI, REGOLAMENTO (UE) 2019/4, REGOLAMENTO (UE) 2019/6

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/07/2024

Due pazienti provenienti da Brasile e Cuba sono risultati positivi al virus Oropouche, grazie a un test diagnostico innovativo che è stato sviluppato dall’Ospedale Sacco di Milano. A livello...

A cura di Redazione Vet33

17/07/2024

L’accesso al primo livello dirigenziale del Sistema Sanitario Nazionale dei medici veterinari convenzionati è stato proposto come ordine del giorno in Senato

A cura di Redazione Vet33

17/07/2024

Un’ indagine Coldiretti/Ixè rivela che sono in aumento gli italiani proprietari di animali che quest’anno viaggeranno con i propri pet. Gli agriturismi si confermano tra le strutture più...

A cura di Redazione Vet33

17/07/2024

Si è definitivamente insediato il nuovo Consiglio di amministrazione dell’Istituto Zooprofilattico della Sicilia: Barreca Presidente, Licitra Vicepresidente, Di Gaudio Direttore Generale per il...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Amusi, petfood super premium

Amusi, petfood super premium

A cura di Amusi

MYLAV inaugura un’agorà virtuale per offrire ai medici veterinari uno spazio illimitato di formazione e confronto. E il metaverso diventa laboratorio.

A cura di MYLAV

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top