Login con

One Health

16 Gennaio 2024

Antimicrobici in animali destinati a produzione alimenti, report 2014-2021

Il Ministero della Salute ha pubblicato i risultati delle attività di monitoraggio dell’antibiotico-resistenza sugli animali destinati alla produzione di alimenti, in particolare sui batteri proveniente da campioni della popolazione nazionale di polli da carne, tacchini e suini da ingrasso, e bovini di età inferiore ai 12 mesi

di Redazione Vet33


Antimicrobici in animali destinati a produzione alimenti, report 2014-2021

Il Ministero della Salute ha pubblicato la Relazione sulla resistenza agli antimicrobici dei batteri zoonotici e commensali negli animali destinati alla produzione di alimenti e nelle carni derivate (2014-2021).

Tale relazione presenta i dati raccolti a partire dal primo anno del Piano di Monitoraggio Nazionale sulla resistenza agli antimicrobici (Piano Amr), evidenziando l’andamento temporale dell’antibiotico-resistenza, i risultati raggiunti in conseguenza delle misure attivate per contrastare il fenomeno e richiamando l’attenzione sulle problematiche non risolte ed emergenti.

La relazione
In linea con gli obiettivi definiti nel Piano Nazionale di contrasto all’antibiotico-resistenza (Pncar) 2022-2025, la relazione è frutto della collaborazione tra il Ministero della Salute e il Laboratorio Nazionale di Riferimento e Centro di Referenza Nazionale per l’antibiotico-resistenza (Nrl-ar e Crn-ar) dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana “M. Aleandri” (Izslt).
Nel settore veterinario italiano, l’attività di monitoraggio dell’antibiotico-resistenza è attuata, dal 2014, sulla base della decisione 2013/652/UE, sostituita poi dalla decisione (UE) 2020/1729. In accordo a tale normativa, la Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari (DGSAFV) e la Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione (DGISAN) del Ministero, in collaborazione con il Crn-Nrl-ar, emanano annualmente il Piano Amr, che prevede l’esecuzione di test di sensibilità agli antibiotici su isolati batterici provenienti da campioni rappresentativi (contenuto intestinale e carne fresca) della popolazione nazionale di polli da carne e tacchini da ingrasso negli anni pari (2014-2016-2018-2020), e di suini da ingrasso e bovini di età inferiore ai 12 mesi negli anni dispari (2015-2017-2019-2021).
Nel dettaglio, la strategia di campionamento si articola nelle seguenti linee di attività:

  • campioni di contenuto intestinale vengono raccolti in fase di macellazione ed esaminati per la ricerca dei seguenti batteri zoonotici e commensali: Salmonella spp., Campylobacter jejuni e C. coli (C. coli inizialmente solo su base volontaria – obbligatorio con la decisione 2020/1729/UE) , Escherichia coli produttore di beta-lattamasi ad ampio spettro (ESBL), di beta-lattamasi AmpC (AmpC) e di carbapenemasi (CP), Escherichia coli indicatore commensale, Enterococcus faecalis e E. faecium indicatori commensali;
  • campioni di carne fresca refrigerata prelevati nella fase di distribuzione al dettaglio ed esaminati per la ricerca di isolati di Escherichia coli produttore di beta-lattamasi ad ampio spettro (ESBL), di beta-lattamasi AmpC (AmpC) e di carbapenemasi (CP);
  • a partire dal 2021, con l’entrata in vigore della decisione (UE) 2020/1729, i campioni di carne fresca importata e prelevata presso i PCF (punti di controllo frontalieri) esaminati per la ricerca dei seguenti batteri zoonotici e commensali: Salmonella spp., E. coli produttore di ESBL/AmpC e CP, Escherichia coli indicatore commensale.

Inoltre, sono parte dell’attività di monitoraggio anche i campioni derivanti da altri piani di controllo esistenti, tra cui il Piano Nazionale di Controllo Salmonellosi (Pncs) negli avicoli.  

TAG: ALIMENTAZIONE ANIMALE, ALIMENTI, AMR, ANTIMICROBICI, BOVINI, MINISTERO DELLA SALUTE, POLLI DA CARNE, RESISTENZA ANTIMICROBICA, SUINI DA INGRASSO, TACCHINI DA INGRASSO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

24/06/2024

Unaitalia ha annunciato la riconferma di Antonio Forlini alla Presidenza per il triennio 2024-2027, con un impegno verso la sicurezza alimentare e il dialogo basato su evidenze scientifiche

A cura di Redazione Vet33

24/06/2024

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Cardiff ha trovato livelli significativi di Pfas nelle lontre, anche se tali sostanze sono state regolamentate, sollevando preoccupazioni sugli impatti...

A cura di Redazione Vet33

24/06/2024

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie statunitensi hanno segnalato 15 casi di infezioni da Salmonella in 9 diversi Stati americani, con il 60% che coinvolge bambini sotto i 5...

A cura di Redazione Vet33

24/06/2024

La teleradiologia sta trasformando la diagnostica per immagini? Sarà possibile realizzare un futuro di collaborazioni a distanza? Quali carenze restano ancora da colmare? La dottoressa Annalisa...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Pralinery, una nuova linea di snack a base di carne di suino

Pralinery, una nuova linea di snack a base di carne di suino

A cura di Camon

Paola Casarosa e Shashank Deshpande succederanno a Michel Pairet e Jean Scheftsik de Szolnok da anni tra i dirigenti di Boehringer Ingelheim.

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top