Login con

Alert sanitari

12 Gennaio 2024

Malattia di Newcastle, moria di volatili in Sardegna

Per il Servizio Veterinario locale, i casi segnalati a dicembre nel Sud della Sardegna sono imputabili alla Malattia di Newcastle. Prosegue il monitoraggio dei Comuni di Tratalias, San Giovanni Suergiu e dintorni

di Redazione Vet33


Malattia di Newcastle, moria di volatili in Sardegna

A Tratalias, nel sud della Sardegna, il Servizio Veterinario locale ha riscontrato la Malattia di Newcastle in diversi volatili deceduti alla fine di dicembre. Il sindaco del Paese, Emanuele Pes, raccomanda ai cittadini di non toccare le carcasse degli uccelli.


La situazione
A Tratalias, un piccolo Comune nel sud della Sardegna, è scattato l’allarme. Prima dell’inizio delle festività natalizie sono state ritrovate diverse specie di volatili deceduti. Il servizio veterinario della Asl Sulcis è intervenuto eseguendo le analisi su alcune carcasse prelevate in Paese e dagli esiti è risultato che si tratta della Malattia di Newcastle.
“Il Servizio Veterinario Territoriale competente ha campionato diverse volatili deceduti” ha spiegato Pes. “Nei giorni scorsi gli operai comunali hanno iniziato a rimuovere altre carcasse con la massima cautela e ora è arrivato il bollettino con l’esito delle analisi. È stato riscontrato che la mortalità degli uccelli è dovuta ad una patologia denominata Malattia di Newcastle”.
Nel frattempo, altre carcasse sono state segnalate a San Giovanni Suergiu, un comune limitrofo. “Non sappiamo se la causa del decesso possa essere la stessa” ha dichiarato la sindaca del Paese Elvira Usai. “Abbiamo prontamente avviato le verifiche del caso”.

Le misure da seguire
In una nota, il Comune di Tratalias ha comunicato che:

  • I cittadini non devono toccare le carcasse degli uccelli ma avvisare prontamente il sindaco, la polizia municipale e gli uffici comunali.
  • La malattia allo stato attuale ha una carica patologica bassa, ma occorre sapere che siamo ancora sotto monitoraggio, ad oggi sono state analizzate 11 tortore e 14 storni, e si continuerà per un paio di settimane.
  • La malattia si trasmette tra gli uccelli principalmente selvatici, in caso di decessi di specie domestiche occorre immediatamente avvisare la polizia municipale e il sindaco.
  • La malattia può portare conseguenze negative all’uomo se viene a diretto contatto con le carcasse. Per questo motivo non si devono assolutamente toccare a mani nude.

Il Sindaco del Paese, inoltre, ha rassicurato i propri concittadini. “Voglio tranquillizzare tutti – ha detto – poiché la situazione è sotto controllo, e proseguiremo con gli aggiornamenti fino al termine dello stato emergenziale che si è venuto a creare”. Ora è in fase di studio l’origine del ceppo.

La Malattia di Newcastle
La Malattia di Newcastle (ND), detta anche pseudopeste aviare, è una delle più temute malattie che possono colpire i volatili. All’infezione sono sensibili numerosissime specie di uccelli, tra domestici e selvatici, con variabilità nelle manifestazioni cliniche secondo la specie e il ceppo virale coinvolto. Dagli anni della sua prima comparsa, si è diffusa a livello mondiale e nel secolo scorso si sono verificate almeno quattro pandemie. Il serbatoio naturale dei Paramyxovirus aviari è rappresentato dagli uccelli selvatici e in particolare dagli uccelli acquatici. L’infezione, per contatto diretto con elevate cariche virali può verificarsi anche nell’uomo determinando congiuntivite, che è il sintomo più comune e si manifesta dopo 24 ore dall’esposizione. 

CITATI: ELVIRA USAI, EMANUELE PES
TAG: MALATTIA DI NEWCASTLE, PSEUDOPESTE AVIARE, SAN GIOVANNI SUERGIU, SARDEGNA, STORNI, TORTORE, TRATALIAS, UCCELLI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

01/03/2024

Uno studio compiuto da diversi ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Lombardia ed Emilia-Romagna dimostra una diffusa presenza di ...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

In Brasile i casi segnalati da inizio 2024 hanno superato il milione. Sabato 02 marzo è previsto un “D-Day” per informare la popolazione su come difendersi...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

Il Gruppo di lavoro sul Benessere Animale della World Veterinary Association ha pubblicato un Documento con le indicazioni per la gestione e il controllo di...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

Un libro che si concentra sui problemi specifici del tratto digerente del gatto con un approccio fortemente clinico, ma senza dimenticarsi dei contributi delle...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Pralinery, una nuova linea di snack a base di carne di suino

Pralinery, una nuova linea di snack a base di carne di suino

A cura di Camon

Il Gruppo Arcaplanet ha deciso di ampliare la propria offerta di servizi con l’acquisizione degli ospedali veterinari Happyfriends a Verano e Curno, e Mypetclinic a Milano

A cura di Redazione Vet33

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top