Login con

Animali da Compagnia

26 Febbraio 2023

La semplice complessità degli algoritmi. A colloquio con Federico Fracassi

Un supporto snello, pensato per affiancare il medico veterinario nella pratica quotidiana: la nuova pubblicazione Algoritmi diagnostico terapeutici in medicina interna nel cane e nel gatto, raccontata dal suo autore.

di C. Ignaccolo


La semplice complessità degli algoritmi. A colloquio con Federico Fracassi

Un manuale d’istruzioni?

“Non proprio, ma quasi. Parlerei piuttosto di una guida, che indica passo dopo passo il percorso da seguire nella pratica veterinaria” – preferisce precisare Federico Fracassi, parlando della sua più recente fatica editoriale.

L’impianto è originale: tutto parte e si dirama da un algoritmo…

Infatti, in ognuno degli 85 capitoli (dedicati ad altrettante problematiche cliniche o alterazioni laboratoristiche) il fulcro è costituito proprio da un diagramma di flusso. Ogni capitolo è molto concentrato: in 4 pagine, infatti, viene presentata una rapida guida diagnostica, un vero e proprio percorso che si dirama e si biforca sulla base delle varie eventualità cliniche che si possano presentare. Per esempio: il cane beve e urina molto? Allora l’algoritmo indica quale test fare, per poi suggerire, in base ai risultati ottenuti, quale sia il passo successivo da compiere. E questo anche in considerazione di peculiarità strettamente connesse all’età o alla razza del paziente: se dirimenti ai fini della diagnosi, infatti, l’algoritmo ne sottolinea l’importanza e traccia un percorso diagnostico ad hoc, che le prenda in considerazione.

Una sorta di mappa concettuale, quindi…

In un certo senso… Con una novità: l’utilizzo di un codice colore: box gialli in cui viene indicato cosa fare dal punto di vista diagnostico, box in rosso per le diagnosi, e box blu per la terapia. Inoltre, il diagramma di flusso è pure corredato da un richiamo numerico a un testo esplicativo di approfondimento, pensato per integrare lo schema procedurale esemplificato dall’algoritmo.

Le principali difficoltà connesse alla realizzazione del volume?

Riuscire a concentrare la trattazione in 4 pagine. La maggior parte degli autori coinvolti è si è adattata subito alla nuova impostazione (che io avevo esemplificato in due capitoli guida). In qualche caso, invece, c’è stato bisogno di un processo di revisione più impegnativa.

A quale versione si riferisce?

Essenzialmente a quella inglese, la capostipite, uscita lo scorso settembre, e realizzata con l’apporto di specialisti di calibro internazionali. Per la prossima uscita in lingua italiana, gli interventi sono stati decisamente minori e strettamente collegati alla resa linguistica.

Sono previste traduzioni in altre lingue?

A breve usciranno quelle in tedesco, francese, spagnolo e ucraino.

In futuro pensa a un upgrade del volume?

Non credo e comunque non nell’immediato; in questo momento ho in mente altro: una collana più tradizionale composta da 18 volumi. Ma non voglio spoilerare prima del tempo…  

Ha parlato di 85 capitoli, quelli scritti da lei su quali argomenti vertono?

Io mi occupo di endocrinologia, in questo libro ho trattato l’ipoglicemia, la polidipsia e la poliuria, e ho collaborato anche ai capitoli sulla febbre e sul dolore.

La realizzazione dell’opera quanto tempo ha richiesto?

Un anno, pressappoco. Inizialmente avrei dovuto realizzarla a quattro mani con Edward Feldman, endocrinologo di fama mondiale, che si è detto fin da subito entusiasta, ma a un mese dall’inizio è stato travolto da un impegno improvviso, e -  a malincuore - ha dovuto abbandonare. Mi è dispiaciuto, ovviamente. Però ho avuto una ricompensa: mi ha scritto una bellissima prefazione.




Federico Fracassi è Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie (DIMEVET) dell'Università di Bologna dove svolge attività di docenza e clinico assistenziale nel settore di Medicina Interna.

Membro della commissione scientifica della Società Culturale Italiana Veterinari per Animali da Compagnia (SCIVAC) e vicepresidente nella commissione congressuale ECVIM, fa anche parte del gruppo di lavoro Sezione IV Consiglio Superiore di Sanità “Aspetti scientifici, regolatori e operativi legati al farmaco veterinario”.

CITATI: EDWARD FELDMAN, FEDERICO FRACASSI
TAG: ALGORITMI, CANE, DIAGNOSTICA, DIAGRAMMA DI FLUSSO, GATTO, INTERVISTA, INTERVISTA VET33

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

01/03/2024

Uno studio compiuto da diversi ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Lombardia ed Emilia-Romagna dimostra una diffusa presenza di ...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

In Brasile i casi segnalati da inizio 2024 hanno superato il milione. Sabato 02 marzo è previsto un “D-Day” per informare la popolazione su come difendersi...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

Il Gruppo di lavoro sul Benessere Animale della World Veterinary Association ha pubblicato un Documento con le indicazioni per la gestione e il controllo di...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

Un libro che si concentra sui problemi specifici del tratto digerente del gatto con un approccio fortemente clinico, ma senza dimenticarsi dei contributi delle...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Felpreva, una svolta nella parassitologia dei pet

Felpreva, una svolta nella parassitologia dei pet

A cura di Vetoquinol

Paola Casarosa e Shashank Deshpande succederanno a Michel Pairet e Jean Scheftsik de Szolnok da anni tra i dirigenti di Boehringer Ingelheim.

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top