Login con

Alert sanitari

22 Febbraio 2023

Influenza aviaria, cresce la mortalità tra i gabbiani comuni

In Francia, Belgio, Germania e Paesi Bassi l’aviaria ad alta patogenicità sta mietendo vittime nelle colonie di gabbiani comuni. L’allarme del Dutch wildlife health center e di Sovon.


Influenza aviaria, cresce la mortalità tra i gabbiani comuni

Come evidenziato dal Dutch wildlife health center (DWHC) e da Sovon, da gennaio ci sono segnali che l'influenza aviaria altamente patogena sta portando a un aumento della mortalità tra i gabbiani comuni in Francia, Belgio, Germania e Paesi Bassi. Ad oggi l’infezione è stata confermata in un totale di cinque gabbiani dalla testa nera morti nelle vicinanze di Rotterdam, Dordrecht, Europoort e Leida (tutti nell'Olanda meridionale) e vicino a Ermelo (Gheldria). Sono attualmente allo studio iscrizioni da Flevoland, Limburgo, Brabante Settentrionale, Olanda Settentrionale, Overijssel e Utrecht. Tuttavia, il fatto che molti posatoi degli uccelli si trovi in luoghi impervi rende difficile un monitoraggio esaustivo. Pertanto, il quadro attuale potrebbe essere parziale.  Da inizio anno tante anche le segnalazioni in Francia, dove il virus ha mietuto vittime tra gli uccelli selvatici e specialmente tra i gabbiani, che vivono in colonie numerose dove i contagi si diffondono con maggior rapidità. In questo scenario di alert è necessario segnalare ogni caso sospetto e provvedere a uno smaltimento corretto delle carcasse per evitare contaminazione dell’ambiente.

TAG: AVIARIA, DUTCH WILDLIFE HEALTH CENTER, INFLUENZA AVIARIA HPAI, SOVON

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

24/06/2024

Unaitalia ha annunciato la riconferma di Antonio Forlini alla Presidenza per il triennio 2024-2027, con un impegno verso la sicurezza alimentare e il dialogo basato su evidenze scientifiche

A cura di Redazione Vet33

24/06/2024

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Cardiff ha trovato livelli significativi di Pfas nelle lontre, anche se tali sostanze sono state regolamentate, sollevando preoccupazioni sugli impatti...

A cura di Redazione Vet33

24/06/2024

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie statunitensi hanno segnalato 15 casi di infezioni da Salmonella in 9 diversi Stati americani, con il 60% che coinvolge bambini sotto i 5...

A cura di Redazione Vet33

24/06/2024

La teleradiologia sta trasformando la diagnostica per immagini? Sarà possibile realizzare un futuro di collaborazioni a distanza? Quali carenze restano ancora da colmare? La dottoressa Annalisa...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Felpreva, una svolta nella parassitologia dei pet

Felpreva, una svolta nella parassitologia dei pet

A cura di Vetoquinol

Tutta la filiera è in affanno: la crisi energetica si ripercuote a cascata. E per il futuro si ipotizza un calo strutturale della domanda di farmaci. Timori...

A cura di C. Ignaccolo

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top