Login con

Alert sanitari

25 Gennaio 2023

Influenza aviaria H5N1, individuato un focolaio di visoni in Spagna

I ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) hanno identificato un virus influenzale aviario H5N1 ad alta patogenicità in un allevamento di visoni


Influenza aviaria H5N1, individuato un focolaio di visoni in Spagna

Un virus influenzale aviario H5N1 ad alta patogenicità (HPAI) è stato identificato in un allevamento di visoni da pelliccia nel nord ovest della Spagna. La scoperta si deve  ai ricercatori del Laboratorio di referenza europeo per l’influenza aviaria presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe), e ai colleghi del Laboratorio di referenza nazionale per l’influenza aviaria spagnolo di Madrid (Spagna) e le autorità sanitarie spagnole.  

Tutto ha avuto inizio nella prima settimana di ottobre, con la segnalazione di un aumento acuto del tasso di mortalità (0,77% rispetto a un intervallo previsto di 0,2-0,3%) in un allevamento di visoni americani (Neovison vison ) nel comune di Carral, nella provincia di A Coruña, Galizia, Spagna. Il numero di visoni nell'allevamento indagato, ammontava a 51.986 animali, alloggiati in gabbie di rete metallica disposte in file e situate in una serie di oltre 30 stalle parzialmente aperte, che fornivano protezione aerea ma non totale riparo dei loro fianchi. I visoni venivano nutriti con pesce crudo e sottoprodotti di pollame, forniti da allevamenti locali. Il tasso di mortalità è aumentato fino a raggiungere un picco nella settimana dal 17 al 23 ottobre (4,3%). I segni clinici di infezione nei visoni includevano perdita di appetito, ipersalivazione, depressione, muso sanguinante e manifestazioni neurologiche come atassia e tremori. 

Da segnalare, nelle settimane precedenti l'identificazione del focolaio di visone, diversi casi di HPAI H5N1 in uccelli selvatici trovati malati o morti (25 sule comuni (Morus bassanus) e 2 gabbiani (Larus michaelis) lungo le coste vicino a La Coruña e nella vicina provincia di Lugo.

I risultati delle indagini sono pubblicati sulla rivista scientifica Eurosurveillance

TAG: H5N1, INFLUENZA AVIARIA, IZS DELLE VENEZIE, VISONI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/07/2024

Il progetto One Health Ambassador è una chiamata all’azione per medici, farmacisti e veterinari: diventare Ambassador significa entrare a far parte di una rete di esperti che collaborano per...

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La positività al virus dell’influenza aviaria di una mandria di bovini in Oklahoma dimostra che l’epidemia negli Stati Uniti è molto più diffusa di quanto fosse stato inizialmente stimato...

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La Direzione Generale della Sanità Animale ha diffuso una nota per ricordare le pratiche che devono essere adottate per il trasporto di animali vivi con temperature elevate 

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La diffusione della Peste suina africana in Vietnam ha già portato all’abbattimento di oltre 40.000 suini solo nei primi sette mesi del 2024. Le conseguenze per l’economia e...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Phovia: il sistema che supporta una rapida rigenerazione cutanea per cani e gatti

Phovia: il sistema che supporta una rapida rigenerazione cutanea per cani e gatti

A cura di Vetoquinol

Nel 2023, secondo il report di Assalzoo, la produzione mangimistica ha superato le 15 milioni di tonnellate, è aumentata l’occupazione e sono cresciuti gli investimenti. Tuttavia, il...

A cura di Redazione Vet33

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top