Login con

One Health

22 Novembre 2022

Quello che la Caretta Caretta ci racconta del Mar Adriatico

Livelli di contaminazione dei mari e meccanismi di biomagnificazione: ecco perché la tartaruga Caretta Caretta svolge un importante ruolo di sentinella.


Quello che la Caretta Caretta ci racconta del Mar Adriatico

Una specie di serbatoio, capace di dare indicazioni sul livello di contaminazione dell’ambiente in cui risiede: ecco l’importante ruolo svolto dalla Caretta Caretta. Animale carnivoro dal comportamento alimentare opportunistico, questa tartaruga, infatti, tende a bioaccumulare inquinanti attraverso il cibo. Uno studio si è concentrato su 44 esemplari spiaggiati lungo la costa adriatica e selezionati sulla base del  sesso e della lunghezza curva del carapace (CCL) come proxy dell'età.  A ciascun animale sono stati prelevati campioni di fegato e tessuto adiposo per studiare i livelli di diossine (PCDD/Fs) e di bifenili policlorurati (PCB) e la loro potenziale correlazione con il sesso e l’età. I risultati hanno suggerito che questi contaminanti erano facilmente bioaccumulabili e che i PCB erano predominanti rispetto alle diossine sia nel fegato che nel tessuto adiposo. I modelli di congenere erano simili a quelli trovati nei pesci di mare. Inoltre, non vi erano differenze nei livelli di contaminazione tra femmine e maschi, né c'era una correlazione con le dimensioni. Per il futuro, sarebbe opportuno armonizzare gli studi utilizzando approcci metodologici comuni e condivisi per confrontare meglio i risultati, valutare l'andamento della contaminazione nel tempo e comprendere i meccanismi di biomagnificazione nelle Caretta Caretta. In questo modo sarebbe possibile salvaguardarne lo stato di salute e monitorare indirettamente lo stato di salute dell'ambiente marino.

Chlorinated Persistent Organic Pollutants (PCDD/Fs and PCBs) in Loggerhead Sea Turtles Stranded along the Central Adriatic Coast -  https://doi.org/10.3390/ani12223177

TAG: BIOMAGNIFICAZIONE, CARETTA CARETTA, CONTAMINANTI, MAR ADRIATICO, TARTARUGA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

01/03/2024

Uno studio compiuto da diversi ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Lombardia ed Emilia-Romagna dimostra una diffusa presenza di ...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

In Brasile i casi segnalati da inizio 2024 hanno superato il milione. Sabato 02 marzo è previsto un “D-Day” per informare la popolazione su come difendersi...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

Il Gruppo di lavoro sul Benessere Animale della World Veterinary Association ha pubblicato un Documento con le indicazioni per la gestione e il controllo di...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

Un libro che si concentra sui problemi specifici del tratto digerente del gatto con un approccio fortemente clinico, ma senza dimenticarsi dei contributi delle...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Pralinery, una nuova linea di snack a base di carne di suino

Pralinery, una nuova linea di snack a base di carne di suino

A cura di Camon

Come proteggere cani e gatti dalle infestazioni di parassiti, debutta on air la nuova campagna di Frontline Combo

A cura di Frontline

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top