Login con

Animali da Compagnia

14 Marzo 2024

Benessere cani e gatti, Fnovi in audizione: proposta debole, eccessiva tutela del mercato

Anche la Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani (Fnovi) ha partecipato all’audizione sulla Proposta di Regolamento Ue su benessere e tracciabilità di cani e gatti. Per la Consigliera Carla Bernasconi la proposta è debole, eccessivamente orientata a tutelare la libertà di commercio

di Redazione Vet33


Benessere cani e gatti, Fnovi in audizione: proposta debole, eccessiva tutela del mercato

Mercoledì 13 marzo la Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani (Fnovi) è stata accolta in audizione dalla XIV Commissione Politiche dell’Unione europea della Camera dei deputati per relazionare sulla Proposta di Regolamento europeo e del Consiglio relativo al benessere di cani e gatti e alla loro tracciabilità. La Consigliera Carla Bernasconi ha esposto le osservazioni della Federazione, per cui la proposta risulta debole e solo apparentemente finalizzata a tutelare il benessere di cani e gatti.


La posizione di Fnovi

Per Fnovi, il testo del Regolamento e i suoi allegati contengono numerose criticità e nel complesso la proposta risulta debole e solo apparentemente finalizzata a tutelare il benessere di cani e gatti, essendo eccessivamente orientata alla tutela della libertà di commercio.
Per la Federazione alcuni elementi sulla salute sono da considerarsi “imbarazzanti”, come per esempio il seguente: “per prevenire determinate condizioni patologiche correlate alla riproduzione nelle cagne e gatte fattrici, come la piometra, dovrebbero essere consentite fino a tre gravidanze consecutive, seguite da un adeguato periodo di recupero”.
La proposta, quindi, nonostante i concetti e le istanze della società civile richiamati nelle considerazioni, manca l’obiettivo dichiarato.
Fnovi sottolinea il fatto che, nelle considerazioni della proposta, nonostante l’Italia abbia da anni valide e innovative norme (leggi contro il traffico o sulla vendita online) non viene mai citata come esempio virtuoso, né le sue norme sono state prese in considerazione. La proposta di Regolamento individuerebbe un livello bassissimo di tutela dei cani e gatti allevati per scopi commerciali, demandando agli Stati Membri di legiferare le sanzioni; questa impostazione fa prevedere – peraltro in analogia con altre norme comunitarie – che saranno mantenute grandi differenze tra le norme dei diversi Paesi.
Oltre al traffico di animali, anche le mutilazioni a fini estetici e la selezione genetica di tratti che possono creare sofferenza agli animali sono ambiti dove la proposta manca di forza, limitandosi a prevedere che gli allevatori si impegnino a limitare le conseguenze negative della selezione. Viene addirittura previsto, sempre per motivi commerciali, che neppure i Paesi terzi siano obbligati a rispettare le norme a protezione della salute degli animali.
Fnovi ritiene quindi la proposta di scarsa se non nulla utilità ed efficacia. Il testo richiede modifiche sostanziali e raccordo con altre norme comunitarie per ottenere un impatto significativo sulla tutela della salute e del benessere dei cani e dei gatti e per ostacolare efficacemente le lucrose attività sul commercio illegale.

CITATI: CARLA BERNASCONI
TAG: ALLEVAMENTI, ALTERAZIONI ESTETICHE, BENESSERE ANIMALE, CANI, FNOVI, GATTI, MERCATO, REGOLAMENTO UE, TRACCIABILITà, XIV COMMISSIONE POLITICHE EUROPEE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/07/2024

Il progetto One Health Ambassador è una chiamata all’azione per medici, farmacisti e veterinari: diventare Ambassador significa entrare a far parte di una rete di esperti che collaborano per...

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La positività al virus dell’influenza aviaria di una mandria di bovini in Oklahoma dimostra che l’epidemia negli Stati Uniti è molto più diffusa di quanto fosse stato inizialmente stimato...

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La Direzione Generale della Sanità Animale ha diffuso una nota per ricordare le pratiche che devono essere adottate per il trasporto di animali vivi con temperature elevate 

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La diffusione della Peste suina africana in Vietnam ha già portato all’abbattimento di oltre 40.000 suini solo nei primi sette mesi del 2024. Le conseguenze per l’economia e...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Pralinery, una nuova linea di snack a base di carne di suino

Pralinery, una nuova linea di snack a base di carne di suino

A cura di Camon

Nicoleta Eftimiu è stata nominata nuovo General Manager di AniCura Italy Holding, subentrando a Stefano Caporali  

A cura di Redazione Vet33

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top