Login con

Cani

03 Ottobre 2022

Leptospirosi canina, le 6 variabili che aumentano il rischio

Uno studio trasversale condotto in Canada dal 2009 al 2018 mette in luce le principali condizioni di rischio.


Leptospirosi canina, le 6 variabili che aumentano il rischio

Area geografica, stagionalità, taglia, età, sesso del cane e localizzazione in area urbana. Parlando di leptospirosi, sono queste le 6 variabili da tenere d’occhio. A suggerirlo uno studio di matrice canadese che si è posto l’obiettivo di valutare un set di dati clinici di risultati positivi del test PCR Leptospira canino così da determinare la distribuzione temporale (mese, annuale) e spaziale in Canada e identificare i fattori di rischio del cane, geografici e temporali per i cani test PCR positivi. Tale necessità sorge dal fatto che nonostante l'importanza della leptospirosi per la salute del cane, l'epidemiologia di questa malattia nei cani è poco conosciuta, specialmente in Canada.  Ecco alcune delle evidenze principali: i cani più giovani hanno rivelato una probabilità significativamente maggiore di essere Leptospira -positivi rispetto ai cani anziani (referente ≥ 8,0 anni). Stessa cosa per i cani maschi rispetto alle femmine. La variabile razza ha evidenziato che i cani toy e terrier sono maggiormente a rischio di positività, come anche i cani tenuti in ambiente urbano.  Quanto alla stagionalità, si è visto che da gennaio ad agosto, le probabilità previste che i cani risultassero positivi erano relativamente basse (generalmente < 10%) con deviazioni annuali minime (eccezione luglio-agosto 2017), mentre nella seconda metà dell'anno solare (settembre-dicembre), le probabilità previste erano generalmente più elevate (> 10%) con deviazioni annuali più pronunciate. Infine, differenze significative sono state osservate per periodo dell'anno (mese) tra diverse aree geografiche. Se ne conclude dunque che le significative interazioni bidirezionali tra le variabili evidenziate dallo studio, possono essere interpretate come fattori identificabili utili a supportare sforzi di prevenzione mirati. Naturalmente – è il monito degli estensori della ricerca – senza mai prescindere dalla vaccinazione cui è necessario ricorrere per dare massima copertura possibile all’animale.  

Su CommuniVet, Jason Stull e Michelle Evason coautori dello studio ne spiegano in breve i punti clou. 

TAG: LEPTOSPIRIA, LEPTOSPIROSI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/07/2024

Walter Ricciardi ha esposto un’analisi sui dati oggettivi riguardanti l’aumento delle temperature globali e l’impatto dei gas serra. Biodiversità, ghiacciai e livello del mare, scomparsa di...

A cura di Redazione Vet33

12/07/2024

Il Wwf ha denunciato l’esaurimento delle risorse ittiche del Mediterraneo per il 2024, evidenziando la necessità di un consumo sostenibile. Tra le cause, sovrasfruttamento e crisi climatica

A cura di Redazione Vet33

11/07/2024

In Cambogia salgono così a 7 i casi umani di influenza aviaria H5N1 registrati finora da inizio 2024. In Germania, vicino al confine olandese, è stato invece segnalato un focolaio di influenza...

A cura di Redazione Vet33

11/07/2024

Per il prossimo anno accademico 2024-2025, il Ministero della Salute ha aumentato il fabbisogno di laureati magistrali a ciclo unico in Medicina veterinaria a 1.317 unità, 69 in più rispetto...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Fidovet, una gamma di alimenti freschi, tutta artigianale

Fidovet, una gamma di alimenti freschi, tutta artigianale

A cura di Fidovet

Prurito e seborrea sono risultati ridotti già dopo due settimane dall’applicazione. Positive anche le valutazioni dei proprietari.

A cura di Innovet

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top