Login con

Cani

10 Marzo 2022

Stress e frustrazione colpiscono il 74% dei cani in UK

Non sempre i proprietari ne sono consapevoli, ma la salute mentale è a rischio anche nei cani, che in determinate condizioni di vita possono accusare stress e frustrazione


Stress e frustrazione colpiscono il 74% dei cani in UK

Nel Regno Unito, i cani che evidenziano una condizione di stress sono circa il 74% del totale, con un 18% che risulta sintomatico una volta a settimana. A dirlo è il recente sondaggio effettuato da Guide Dogs, l’associazione che si occupa dell’addestramento dei cani guida per non vedenti. Inappetenza, distruttività e abulicità sono tra i segni più comuni di malessere psicologico, inoltre anche l’abbaiare frequentemente o l’iperattività potrebbero indicare che un cane è annoiato o frustrato. Ma quanto sono consapevoli di ciò i proprietari? Purtroppo, non molto: pare infatti che solo il 36% sappia quali sintomi cercare, mentre ben il 24% dei proprietari intervistati non è a conoscenza del fatto che i cani possano soffrire di tali disturbi. Ed è qui che entra in gioco il ruolo dei veterinari cui spetta spiegare quanto l’attività di qualità possa agire positivamente in caso di disturbi comportamentali. Giochi o attività sensoriali, per esempio, possono aiutare a migliorare l'umore di un cane (anche quando non sia un cane guida), ma dovrebbero essere diversificati durante la settimana per mantenere elevato il livello d’interesse. A questo proposito, la dottoressa Helen Whiteside, capo dell'ufficio scientifico di Guide Dogs, ha commentato: “È un punto di vista obsoleto pensare che i cani abbiano solo bisogno di una passeggiata o due al giorno per essere contenti. Senza diverse forme di stimolazione mentale, possono iniziare a mostrare segni di problemi comportamentali, come ansia e frustrazione, che possono avere un enorme impatto sul loro benessere psicologico”.


TAG: BENESSERE ANIMALE, GUIDE DOGS, STRESS

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/07/2024

Walter Ricciardi ha esposto un’analisi sui dati oggettivi riguardanti l’aumento delle temperature globali e l’impatto dei gas serra. Biodiversità, ghiacciai e livello del mare, scomparsa di...

A cura di Redazione Vet33

12/07/2024

Il Wwf ha denunciato l’esaurimento delle risorse ittiche del Mediterraneo per il 2024, evidenziando la necessità di un consumo sostenibile. Tra le cause, sovrasfruttamento e crisi climatica

A cura di Redazione Vet33

11/07/2024

In Cambogia salgono così a 7 i casi umani di influenza aviaria H5N1 registrati finora da inizio 2024. In Germania, vicino al confine olandese, è stato invece segnalato un focolaio di influenza...

A cura di Redazione Vet33

11/07/2024

Per il prossimo anno accademico 2024-2025, il Ministero della Salute ha aumentato il fabbisogno di laureati magistrali a ciclo unico in Medicina veterinaria a 1.317 unità, 69 in più rispetto...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

StruviPet Plus, un aiuto naturale per le vie urinarie

StruviPet Plus, un aiuto naturale per le vie urinarie

A cura di Camon

Il pet care ha cambiato volto. Renato Della Valle, Ceo di Innovet, ce ne racconta l’evoluzione, fornendoci qualche anticipazione di quello che verrà. ...

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top