Login con

Alert sanitari

11 Luglio 2024

Influenza aviaria, Cambogia: due bambini contagiati per contatti con uccelli infetti. In Germania primo focolaio H7N5

In Cambogia salgono così a 7 i casi umani di influenza aviaria H5N1 registrati finora da inizio 2024. In Germania, vicino al confine olandese, è stato invece segnalato un focolaio di influenza aviaria H7N5

di Redazione Vet33


Influenza aviaria, Cambogia: due bambini contagiati per contatti con uccelli infetti. In Germania primo focolaio H7N5

In Cambogia due bambini, cugini tra di loro, sono stati contagiati dal virus dell’influenza aviaria. Sono gli ultimi due casi umani di virus H5N1 confermati nel Paese, uno in una bambina di 5 anni della provincia di Takeo, nel sud del Paese. In Germania un piccolo focolaio ha colpito un’azienda al confine con i Paesi Bassi.


Il caso cambogiano
“La paziente ha la febbre ed è cugina di un bambino di 3 anni risultato positivo al virus il 5 luglio” hanno riferito le autorità sanitarie, spiegando che i due bambini vivono nella stessa casa nel villaggio di Pou, distretto di Kiri Vong. “Circa 10 giorni prima che la bambina si ammalasse – hanno precisato le autorità – alcuni polli e anatre del villaggio erano morti e la famiglia li ha cucinati come cibo. La paziente ha avuto un contatto diretto con i polli morti”.
Salgono così a 7 i casi umani di influenza aviaria H5N1 registrati finora in Cambogia da inizio 2024. Dei 7 infettati, 6 erano bambini e uno è morto. Secondo le autorità, tutti i soggetti prima di ammalarsi avevano una storia recente di esposizione a pollame malato o morto. Dal 2003 ad oggi, nel Paese del Sudest asiatico i contagi umani da H5N1 sono stati 69, con 42 decessi.

Focolaio in Germania
La Germania ha segnalato un raro focolaio di influenza aviaria ad alta patogenicità H7N5 in un allevamento nella parte occidentale del Paese, vicino al confine con i Paesi Bassi, come riportato dall’Organizzazione mondiale per la salute animale (Woah). L’epidemia ha ucciso 6.000 uccelli su uno stormo di 90.879 nella città di Bad Bentheim, in Bassa Sassonia. 
Il ceppo H7N5 è diverso dal ceppo H5N1 che ha decimato stormi di uccelli e si è diffuso tra le popolazioni di mammiferi e alcuni esseri umani in tutto il mondo. Si tratta del primo focolaio di H7N5 registrato nei registri pubblici Woah sulle epidemie animali a livello mondiale, a partire dal 2005.

TAG: CAMBOGIA, GERMANIA, H5N1, H7N5, INFLUENZA AVIARIA, POLLAME

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/07/2024

Il progetto One Health Ambassador è una chiamata all’azione per medici, farmacisti e veterinari: diventare Ambassador significa entrare a far parte di una rete di esperti che collaborano per...

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La positività al virus dell’influenza aviaria di una mandria di bovini in Oklahoma dimostra che l’epidemia negli Stati Uniti è molto più diffusa di quanto fosse stato inizialmente stimato...

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La Direzione Generale della Sanità Animale ha diffuso una nota per ricordare le pratiche che devono essere adottate per il trasporto di animali vivi con temperature elevate 

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La diffusione della Peste suina africana in Vietnam ha già portato all’abbattimento di oltre 40.000 suini solo nei primi sette mesi del 2024. Le conseguenze per l’economia e...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

INTESTINAL COLON FASE 1 con Agnello e Sorgo Bianco ad alta digeribilità

INTESTINAL COLON FASE 1 con Agnello e Sorgo Bianco ad alta digeribilità

A cura di SANYpet

La start up italiana Amusi, intercettando il rinnovato interesse degli italiani per gli animali domestici, introduce nel mercato petfood un nuovo concetto di...

A cura di Amusi

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top