Login con

Professione

23 Aprile 2024

Rete II.ZZ.SS., Schillaci: eccellenza italiana, fondamentale per Salute pubblica

Per il Ministro della Salute Orazio Schillaci, la rete degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali rappresenta un unicum in Europa, una struttura di eccellenza tutta italiana fondamentale per salvaguardare la Salute pubblica

di Redazione Vet33


Rete II.ZZ.SS., Schillaci: eccellenza italiana, fondamentale per Salute pubblica

Il Ministro della Salute Orazio Schillaci ha voluto esprimere il proprio orgoglio per una struttura che rappresenta un unicum in Europa. Sono “un’eccellenza tutta italiana” ha dichiarato, presentando la rete degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (II.ZZ.SS), composta da 10 sedi centrale e 90 sezioni diagnostiche periferiche, per un totale di oltre 4.000 impiegati, tra medici veterinari, ricercatori e personale tecnico-amministrativo.


La rete degli Istituti
La rete, di cui fanno parte gli II.ZZ.SS. di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta (Izsplv), della Lombardia e dell’Emilia-Romagna (Izsler), delle Venezie (IzsVe), della Sardegna, di Lazio e Toscana (Izslt), del Mezzogiorno (Izsm), della Puglia e Basilicata (Izspb), dell’Abruzzo e del Molise (Izsam), della Sicilia (IzsSi) e dell’Umbria e delle Marche (Izsum), mette a disposizione della collettività oltre 4.000 persone tra medici veterinari, chimici, biologi, ricercatori, personale tecnico-amministrativo e molte altre figure professionali, quotidianamente impegnate con l’obiettivo di tutelare la salute dei cittadini. Le attività, oltre che tra le 10 sedi centrali, sono distribuite tra 90 sezioni diagnostiche periferiche.

Per il Ministro Schillaci “è componente fondamentale del Servizio sanitario nazionale per la salvaguardia della salute pubblica”.
“Lungo la Penisola, la Rete degli Istituti Zooprofilattici rappresenta un presidio per la salute unica grazie alla missione multifunzionale: ricerca scientifica, servizi diagnostici, sorveglianza sulla diffusione delle malattie, formazione, supporto alle attività produttive. Questa eccellenza tutta italiana, che ci deve rendere orgogliosi, svolge un ruolo cruciale in medicina veterinaria garantendo elevati livelli di sicurezza per i cittadini”.
“Al fianco del ministero della Salute, delle Regioni e dell’intero Ssn le strutture della rete orientano le politiche sanitarie sulla base di evidenze scientifiche. Dalla prevenzione e promozione della salute fino al contrasto alle epidemie ed alle malattie in genere, per una salute a 360 gradi. Oggetto dell’attività dei laboratori degli II.ZZ.SS. è tutto ciò con cui quotidianamente le persone vengono a contatto e che può avere effetti sulla salute: dalle zoonosi alle sostanze chimiche nelle matrici ambientali e alimentari, dalla nutrizione umana a quella animale, lungo tutta la filiera”.

La Rete, per come è strutturata e per come opera, rappresenta un unicum in Europa. Nessun altro Stato, infatti, ha numeri e presenza capillare sul territorio come quelli che annovera la principale postazione italiana di controllo e consulenza tecnico-scientifica in materia di sanità pubblica veterinaria.

“Ringraziamo il Ministro per il riconoscimento” ha dichiarato Antonia Ricci, Presidente della Rete. “La nostra mission è contribuire al benessere e alla salute dell’uomo attraverso l’applicazione delle scienze veterinarie utilizzando l’approccio One Health. Ricerca e innovazione sono fondamentali sotto il profilo della tutela della salute pubblica e animale e devono però trovare sostegno costante sotto forma di finanziamenti con un’attenzione sistematica alle tematiche che affrontiamo quotidianamente”.

Fonte
https://www.sanita33.it/governo-e-parlamento/3033/istituti-zooprofilattici-schillaci-rete-componente-fondamentale-del-ssn.html

CITATI: ANTONIA RICCI, ORAZIO SCHILLACI
TAG: IIZZSS, IZS, MEDICI VETERINARI, MINISTERO DELLA SALUTE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/07/2024

Il progetto One Health Ambassador è una chiamata all’azione per medici, farmacisti e veterinari: diventare Ambassador significa entrare a far parte di una rete di esperti che collaborano per...

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La positività al virus dell’influenza aviaria di una mandria di bovini in Oklahoma dimostra che l’epidemia negli Stati Uniti è molto più diffusa di quanto fosse stato inizialmente stimato...

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La Direzione Generale della Sanità Animale ha diffuso una nota per ricordare le pratiche che devono essere adottate per il trasporto di animali vivi con temperature elevate 

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La diffusione della Peste suina africana in Vietnam ha già portato all’abbattimento di oltre 40.000 suini solo nei primi sette mesi del 2024. Le conseguenze per l’economia e...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Canahelp, un nuovo  alimento complementare con farina di canapa

Canahelp, un nuovo alimento complementare con farina di canapa

A cura di Camon

La Commissione Europea ha approvato un nuovo prodotto iniettabile per il trattamento contro pulci e zecche persistenti nei cani

A cura di Redazione Vet33

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top