Login con

Alert sanitari

05 Febbraio 2024

Influenza aviaria. Aumenta l’allerta in vista dei preparativi del Capodanno cinese

Dato l’aumento dei casi di influenza aviaria in Asia, poiché durante i preparativi per le festività del Capodanno lunare si registra un aumento del commercio e della manipolazione del pollame, Fao e Who segnalano alcune raccomandazioni

di Redazione Vet33


Influenza aviaria. Aumenta l’allerta in vista dei preparativi del Capodanno cinese

Date le numerose segnalazioni di focolai di influenza aviaria negli uccelli domestici e selvatici nelle regioni dell’Asia, l’aumento del commercio e dei viaggi connessi alla celebrazione dell’imminente Capodanno lunare, porterà a un rischio più elevato di esposizione al virus. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Who) e la Fao hanno pubblicato alcune raccomandazioni per limitare la circolazione della malattia. 


Le principali raccomandazioni
In vista delle festività imminenti, l’Oms ricorda l’importanza dell’igiene e di alcune fondamentali precauzioni da adottare:
Limitare l’esposizione a pollame e ambienti potenzialmente infetti

  • Il pubblico dovrebbe ridurre al minimo il contatto con gli animali nelle aree note per essere colpite dai virus, comprese le fattorie e altri ambienti in cui gli animali vivi possono essere venduti o macellati, ed evitare il contatto con qualsiasi superficie che sembri contaminata da feci animali. I bambini, gli anziani, le donne incinte e dopo il parto (fino a 6 settimane) o le persone con un sistema immunitario depresso non devono né raccogliere le uova né assistere alla macellazione o alla preparazione del cibo.
  • Il pubblico dovrebbe evitare rigorosamente il contatto con qualsiasi animale malato o morto, compresi gli uccelli selvatici, e dovrebbe segnalare gli animali morti o richiederne la rimozione contattando le autorità veterinarie o faunistiche locali.
  • I viaggiatori verso Paesi e le persone che vivono in Paesi con noti focolai dovrebbero, se possibile, evitare gli allevamenti di pollame, il contatto con animali nei mercati di pollame vivo, l’ingresso in aree in cui il pollame può essere macellato e il contatto con qualsiasi superficie che sembri contaminata da feci da pollame o altri animali.

Eseguire una buona igiene delle mani e seguire i consigli generali sulla sicurezza alimentare

  • Tutti dovrebbero eseguire l’igiene delle mani, preferibilmente lavandosi le mani con sapone e acqua corrente o utilizzando soluzioni alcoliche per le mani. In tutti i casi, l’igiene delle mani dovrebbe essere eseguita accuratamente e con la frequenza necessaria, ma soprattutto prima e dopo il contatto con gli animali e il loro ambiente.
  • Tutti dovrebbero mettere in pratica buone abitudini di sicurezza alimentare: separare la carne cruda dagli alimenti cotti o pronti al consumo, mantenere le superfici pulite e lavarsi le mani, cucinare accuratamente il cibo e maneggiare e conservare la carne correttamente.

Proteggersi se esposti o quando si maneggia il pollame.
Rivolgersi all’assistenza sanitaria in caso di malattia o in seguito al contatto con animali potenzialmente infetti o con il loro ambiente.

Inoltre, la sanità pubblica dovrebbe: aumentare la consapevolezza sull’influenza aviaria tra la popolazione e gli operatori sanitari; aumentare la sorveglianza e garantire che i laboratori siano attrezzati, soprattutto nelle aree in cui il rischio è più elevato; collaborare con il settore animale per ridurre il rischio di trasmissione dei virus all’uomo; segnalare e indagare tempestivamente su eventuali casi di infezioni nell’uomo.

TAG: CAPODANNO CINESE, CAPODANNO LUNARE, FAO, HPAI, INFLUENZA AVIARIA, WHO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/07/2024

Walter Ricciardi ha esposto un’analisi sui dati oggettivi riguardanti l’aumento delle temperature globali e l’impatto dei gas serra. Biodiversità, ghiacciai e livello del mare, scomparsa di...

A cura di Redazione Vet33

12/07/2024

Il Wwf ha denunciato l’esaurimento delle risorse ittiche del Mediterraneo per il 2024, evidenziando la necessità di un consumo sostenibile. Tra le cause, sovrasfruttamento e crisi climatica

A cura di Redazione Vet33

11/07/2024

In Cambogia salgono così a 7 i casi umani di influenza aviaria H5N1 registrati finora da inizio 2024. In Germania, vicino al confine olandese, è stato invece segnalato un focolaio di influenza...

A cura di Redazione Vet33

11/07/2024

Per il prossimo anno accademico 2024-2025, il Ministero della Salute ha aumentato il fabbisogno di laureati magistrali a ciclo unico in Medicina veterinaria a 1.317 unità, 69 in più rispetto...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

ÆquilibriA, per ridurre lo stato ansioso del cane e del gatto

ÆquilibriA, per ridurre lo stato ansioso del cane e del gatto

A cura di Camon

L’importanza della prevenzione veterinaria al centro di uno spot tv e radio promosso da MyLav. Nel progetto anche la pubblicazione dell’app MyLav for Pets ...

A cura di Redazione Vet33

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top