Login con

Animali da Reddito

19 Gennaio 2024

Influenza aviaria, Commissione Ue: 46,7 milioni per gli agricoltori italiani

La Commissione europea ha stanziato 46,7 milioni di euro di finanziamenti per risarcire gli agricoltori delle zone colpite da focolai di influenza aviaria

di Redazione Vet33


Influenza aviaria, Commissione Ue: 46,7 milioni per gli agricoltori italiani

A seguito del voto positivo degli Stati membri, la Commissione ha previsto 46,7 milioni di euro per risarcire gli agricoltori nelle zone colpite da focolai di influenza aviaria. I pagamenti saranno effettuati entro il 30 settembre 2024.


I focolai in Italia

Secondo quanto riporta una nota dell’esecutivo europeo, tra il 1°gennaio 2022 e il 30 aprile 2022, l’Italia ha registrato 23 focolai di influenza aviaria ad alta patogenicità del sottotipo H5 in polli, galline ovaiole, tacchini, anatre e faraone.
Le misure adottate – comprese quelle di controllo, monitoraggio e prevenzione – hanno permesso di contenere l’escalation dell’epidemia e di evitare l’insorgenza di ulteriori focolai. Al tempo stesso però, gli interventi hanno comportato un’enorme perdita di produzione di uova e carne negli allevamenti situati all’interno delle zone soggette a limitazioni.

Il voto della Commissione
La Commissione ha votato sì alla richiesta formale italiana di coprire con fondi Ue il 50% della spesa sostenuta dall’Italia per coprire gli agricoltori più danneggiati. Per questo motivo sono stati stanziati quasi 46,7 milioni di euro dalla riserva agricola.
Dopo l’approvazione formale della misura di sostegno da parte della Commissione, il regolamento attuativo sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea e dovrebbe entrare in vigore entro i primi di febbraio.
Il sostegno sarà riservato alle aziende agricole situate nelle zone soggette a restrizioni colpite dai 23 focolai, che non hanno già ricevuto aiuti da Stato o da assicurazioni.

TAG: COMMISSIONE EUROPEA, FOCOLAIO, INFLUENZA AVIARIA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/07/2024

Due pazienti provenienti da Brasile e Cuba sono risultati positivi al virus Oropouche, grazie a un test diagnostico innovativo che è stato sviluppato dall’Ospedale Sacco di Milano. A livello...

A cura di Redazione Vet33

17/07/2024

L’accesso al primo livello dirigenziale del Sistema Sanitario Nazionale dei medici veterinari convenzionati è stato proposto come ordine del giorno in Senato

A cura di Redazione Vet33

17/07/2024

Un’ indagine Coldiretti/Ixè rivela che sono in aumento gli italiani proprietari di animali che quest’anno viaggeranno con i propri pet. Gli agriturismi si confermano tra le strutture più...

A cura di Redazione Vet33

17/07/2024

Si è definitivamente insediato il nuovo Consiglio di amministrazione dell’Istituto Zooprofilattico della Sicilia: Barreca Presidente, Licitra Vicepresidente, Di Gaudio Direttore Generale per il...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Amusi, petfood super premium

Amusi, petfood super premium

A cura di Amusi

La pandemia è stata un catalizzatore importante del boom del mondo pets, ma il fenomeno si sta rivelando più strutturale, grazie al deciso supporto di...

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top