Login con

Ricerca

09 Gennaio 2024

Acquacoltura sostenibile. IzsVe: l’alimentazione umana dipende dal benessere dei pesci

Un’acquacoltura sostenibile per il pianeta e di qualità per l’alimentazione umana passa per il benessere dei pesci. Per questo motivo l’IzsVe è al centro del progetto di cooperazione internazionale “Aquae Strength”

di Redazione Vet33


Acquacoltura sostenibile. IzsVe: l’alimentazione umana dipende dal benessere dei pesci

Rafforzare la sorveglianza epidemiologica degli animali acquatici e sviluppare un’acquacoltura sostenibile è la finalità di AQUAE STRENGTH, un progetto triennale di cooperazione internazionale finanziato dal Ministero della Salute Italiano, supportato dall’Organizzazione mondiale della sanità animale (Woah) e coordinato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IzsVe).


Il progetto

Si chiama Aquae Strenght (Strengthening Capacity on Aquatic Animal Health and Epidemiological Surveillance) il progetto di cooperazione internazionale finanziato dal Ministero della Salute con il supporto dell’Organizzazione mondiale della sanità animale. Capeggiato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, il consorzio vede la partecipazione di altri sei Istituti Zooprofilattici italiani (Abruzzo e Molise, Lazio e Toscana, Mezzogiorno, Piemonte Liguria e Valle D’Aosta, Sardegna, Umbria e Marche). Gli Enti beneficiari fanno capo a quattro diversi Paesi del mondo – Cambogia, Israele, Marocco e Tunisia – e il progetto prevede tre advisor esterni, ossia il Norwegian Veterinary Institute, la Technical University Of Denmark e il Centre For Environment, Fisheries And Aquaculture Science del Regno Unito.
L’acquacoltura è un settore in espansione in tutto il mondo e contribuisce in modo significativo al miglioramento della nutrizione umana, alla riduzione della povertà e allo sviluppo sostenibile delle risorse ittiche. Per questo motivo è necessario ampliare la rete di collaborazione fra enti e centri di ricerca internazionali, in modo da adottare un approccio condiviso alla gestione delle malattie dei pesci a beneficio di un’acquacoltura sostenibile.

Gli obiettivi generali
Gli obiettivi generali del progetto sono:

  • rafforzare le competenze attraverso la condivisione di know-how professionale e di protocolli per la produzione ittica e la sorveglianza e il controllo delle malattie;
  • rafforzare e facilitare la gestione della produzione acquicola;
  • implementare un uso avanzato delle tecniche GIS;
  • migliorare la sorveglianza epidemiologica e la risposta alle malattie;
  • limitare l’uso di antimicrobici e di medicinali veterinari nella produzione ittica;
  • sviluppare metodi diagnostici a supporto dell’individuazione e del controllo delle malattie dei pesci;
  • rafforzare le collaborazioni internazionali in questo settore.


I primi incontri
Lo scorso novembre sono iniziati i training con i primi ricercatori da Tunisia e Cambogia in visita presso l’IzsVe. Gli ospiti hanno svolto attività di formazione specifica su aspetti cruciali per la salute e il benessere di specie ittiche, di rilievo per l’acquacoltura. Il programma di training ha impegnato per due settimane il personale dei laboratori del Centro specialistico ittico, sia in attività di laboratorio sia in allevamento. Thearith Em e Thay Channarith della Fisheries Administration – Department of Aquaculture Development della Cambogia hanno seguito anche un training presso l’Izs dell’Abruzzo e del Molise (Izsam) dedicato allo sviluppo di capacity building in Sistemi Informativi Geografici (GIS) per la salute degli animali acquatici e sorveglianza epidemiologica, un passo fondamentale per implementare strategie di monitoraggio basate sulla tecnologia per garantire una gestione efficace delle risorse acquatiche.
Il corso “GIS in Acquacoltura” si è tenuto presso il Centro Internazionale per la Formazione e l’Informazione Veterinaria (Cifiv) “F. Gramenzi”, dell’Izs di Teramo, e verrà replicato anche in lingua francese nel corso del 2024, nonché adattato in modalità e-learning per una sua distribuzione mediante i canali dell’Organizzazione mondiale della sanità animale.

Guardando al futuro, il progetto prevede attività di formazione simili per il 2024 con il coinvolgimento di ospiti anche dal Marocco e da Israele, presso gli altri Istituti Zooprofilattici che compongono il consorzio.

CITATI: THAY CHANNARITH, THEARITH EM
TAG: AQUAE STRENGHT, IZS, IZS DEL LAZIO E DELLA TOSCANA, IZS DEL MEZZOGIORNO, IZS DELLA SARDEGNA, IZS DELL’ABRUZZO E DEL MOLISE, IZS DELL’UMBRIA E DELLE MARCHE, IZS PIEMONTE LIGURIA E VAL D’AOSTA, IZSVE, MINISTERO DELLA SALUTE, SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI, WOAH

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

01/03/2024

Uno studio compiuto da diversi ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Lombardia ed Emilia-Romagna dimostra una diffusa presenza di ...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

In Brasile i casi segnalati da inizio 2024 hanno superato il milione. Sabato 02 marzo è previsto un “D-Day” per informare la popolazione su come difendersi...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

Il Gruppo di lavoro sul Benessere Animale della World Veterinary Association ha pubblicato un Documento con le indicazioni per la gestione e il controllo di...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

Un libro che si concentra sui problemi specifici del tratto digerente del gatto con un approccio fortemente clinico, ma senza dimenticarsi dei contributi delle...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Canahelp, un nuovo  alimento complementare con farina di canapa

Canahelp, un nuovo alimento complementare con farina di canapa

A cura di Camon

Felpreva è il primo prodotto spot-on specifico per gatti che tratta contemporaneamente le infestazioni/infezioni da parassiti interni ed esterni, con...

A cura di Vetoquinol

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top