Login con

Alert sanitari

30 Novembre 2023

Influenza suina, primo caso confermato nel Regno Unito

L’Agenzia britannica per la sicurezza sanitaria (Ukhsa) ha confermato un caso umano di influenza suina A(H1N2)v. Ancora ignota l’origine dell’infezione

di Redazione Vet33


Influenza suina, primo caso confermato nel Regno Unito

L’Agenzia pubblica britannica per la sicurezza sanitaria (Ukhsa, UK Health Security Agency) ha riferito il primo caso di un contagio umano da influenza suina nel Regno Unito. La persona infettata si è già ristabilita ma le autorità britanniche sottolineano di mantenere alta la soglia di attenzione, perché ancora non si conosce la fonte dell’infezione.


La situazione nel Regno Unito
Si tratta di un singolo caso umano, confermato, di influenza A(H1N2)v, primo di questo ceppo di influenza rilevato in un essere umano nel Regno Unito. Il caso è stato rilevato grazie a un controllo di routine su base nazionale operato dall’Ukhsa e dal Royal College of General Practitioners (Rcgp). L’individuo è stato sottoposto a un test dal proprio medico di base dopo aver manifestato sintomi respiratori, ha avuto un lieve malore ma poi si è ripreso completamente.

“Sappiamo che alcune malattie degli animali possono essere trasmesse all’uomo, motivo per cui sono così importanti standard elevati di salute, benessere e biosicurezza degli animali ha dichiarato Christine Helen Middlemiss, Chief Veterinary Officer del Regno Unito. “Attraverso i nostri sistemi di sorveglianza animale e umana lavoriamo insieme per proteggere tutti. In questo caso stiamo fornendo conoscenze veterinarie e scientifiche specialistiche per supportare le indagini dell’Ukhsa. Gli allevatori di suini devono inoltre segnalare immediatamente al veterinario locale qualsiasi sospetto influenzale nei suini dei loro allevamenti”.


“Siamo al lavoro per tracciare rapidamente i contatti stretti del paziente e ridurre qualsiasi potenziale diffusione” ha affermato Meera Chand, Incident Director dell’Ukhsa. “Seguendo il protocollo stabilito, sono in corso accertamenti per verificare come l’individuo abbia contratto l’infezione e se vi siano ulteriori casi associati a questo, così da evitare la diffusione virus”.

L’Ukhsa sta monitorando la situazione, adottando misure per aumentare la sorveglianza nell’ambito dei programmi esistenti che coinvolgono ambulatori medici e ospedali in alcune parti del North Yorkshire. Per facilitare l’individuazione dei casi e la valutazione della trasmissione, le persone che vengono contattate e invitate a sottoporsi al test sono incoraggiate a farlo.
Inoltre, le persone con qualsiasi sintomo respiratorio devono seguire le linee guida esistenti ed evitare il contatto con altre persone mentre i sintomi persistono.

L’influenza suina
I virus dell’influenza A(H1) sono enzootici nelle popolazioni suine nella maggior parte delle regioni del mondo. H1N1, H1N2 e H3N2 sono i principali sottotipi di virus dell’influenza suina A nei suini e occasionalmente infettano l’uomo, di solito dopo esposizione diretta o indiretta agli animali o ad ambienti contaminati. Dal 2005 sono stati rilevati in tutto il mondo circa cinquanta casi di trasmissione dell’influenza A(H1N2) all’uomo. Per quanto noto, il decorso della malattia è stato generalmente non severo, anche se sono stati segnalati singoli casi gravi.

CITATI: CHRISTINE HELEN MIDDLEMISS, MEERA CHAND
TAG: H1N2, INFLUENZA SUINA, REGNO UNITO, ROYAL COLLEGE OF GENERAL PRACTITIONERS, SUINI, UK HEALTH SECURITY AGENCY, UKSHA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/07/2024

Walter Ricciardi ha esposto un’analisi sui dati oggettivi riguardanti l’aumento delle temperature globali e l’impatto dei gas serra. Biodiversità, ghiacciai e livello del mare, scomparsa di...

A cura di Redazione Vet33

12/07/2024

Il Wwf ha denunciato l’esaurimento delle risorse ittiche del Mediterraneo per il 2024, evidenziando la necessità di un consumo sostenibile. Tra le cause, sovrasfruttamento e crisi climatica

A cura di Redazione Vet33

11/07/2024

In Cambogia salgono così a 7 i casi umani di influenza aviaria H5N1 registrati finora da inizio 2024. In Germania, vicino al confine olandese, è stato invece segnalato un focolaio di influenza...

A cura di Redazione Vet33

11/07/2024

Per il prossimo anno accademico 2024-2025, il Ministero della Salute ha aumentato il fabbisogno di laureati magistrali a ciclo unico in Medicina veterinaria a 1.317 unità, 69 in più rispetto...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

4 innovativi oli nella linea Immunis di FidOVet

4 innovativi oli nella linea Immunis di FidOVet

A cura di Fidovet

Una nuova sinergia che proietta il gruppo creatore del concept PetFARM, verso la produzione di pet food d’eccellenza.

A cura di PetFARM

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top