Login con

Cani

22 Febbraio 2023

Prototecosi cutanea cronica, storia del cane venuto dal Brasile

Dosaggio a impulso e successo terapeutico su un cane di due anni affetto da prototecosi cutanea cronica da P. wickerhamii. 


Prototecosi cutanea cronica, storia del cane venuto dal Brasile

La prototecosi è una rara malattia infettiva causata da microalghe unicellulari, aclorofille, del genere Prototheca. Dopo la mastite nelle vacche da latte, la prototecosi canina è la seconda forma più diffusa di malattia prototecale negli animali. Per avallare una nuova prospettiva terapeutica, un team di ricercatori brasiliani ha presentato il caso di un cane, affetto da prototecosi cutanea cronica da P. wickerhamii, sul quale è stata adottata -  con successo - una terapia a lungo termine con itraconazolo con dosaggio non standard, ma ad impulso. L’animale, un cane di razza mista di 2 anni e con una storia di 4 mesi di lesioni cutanee e contatto con acque reflue, presentava placche nasolabiali essudative, lesioni ulcerate e dolorose nei cuscinetti centrali e digitali e linfoadenite. L'esame istopatologico ha rivelato un'intensa reazione infiammatoria compatibile con la morfologia della prototeca. Da un’indagine approfondita della coltura tissutale si è giunti all'identificazione dell'agente patogeno come P. wickerhamii.   

La terapia

Il cane è stato inizialmente trattato con itraconazolo orale alla dose di 10 mg/kg una volta al giorno. Dopo sei mesi, le lesioni si sono risolte completamente, ma si sono ripresentate poco dopo l'interruzione della terapia. Il cane è stato quindi trattato con terbinafina alla dose di 30 mg/kg, una volta al giorno per 3 mesi, senza successo. La risoluzione dei segni clinici, senza recidiva in un periodo di follow-up di 36 mesi, è stata raggiunta dopo 3 mesi di trattamento con itraconazolo (20 mg/kg) in impulso intermittente per due giorni consecutivi alla settimana.

Conclusioni

Questo rapporto evidenzia la refrattarietà delle infezioni cutanee da Prototheca wickerhamii alle terapie proposte in letteratura e suggerisce una nuova opzione terapeutica con itraconazolo orale in dosaggio pulsato per il controllo della malattia a lungo termine.

Gmyterco, V.C., Jagielski, T., Baldasso, G. et al. Cutaneous protothecosis in a dog successfully treated with oral itraconazole in pulse dosing. Acta Vet Scand 65, 7 (2023). https://doi.org/10.1186/s13028-022-00662-x

TAG: MASTITE BOVINA, PROTOTECOSI CUTANEA, PROTOTHECA WICKERHAMII

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/07/2024

Due pazienti provenienti da Brasile e Cuba sono risultati positivi al virus Oropouche, grazie a un test diagnostico innovativo che è stato sviluppato dall’Ospedale Sacco di Milano. A livello...

A cura di Redazione Vet33

17/07/2024

L’accesso al primo livello dirigenziale del Sistema Sanitario Nazionale dei medici veterinari convenzionati è stato proposto come ordine del giorno in Senato

A cura di Redazione Vet33

17/07/2024

Un’ indagine Coldiretti/Ixè rivela che sono in aumento gli italiani proprietari di animali che quest’anno viaggeranno con i propri pet. Gli agriturismi si confermano tra le strutture più...

A cura di Redazione Vet33

17/07/2024

Si è definitivamente insediato il nuovo Consiglio di amministrazione dell’Istituto Zooprofilattico della Sicilia: Barreca Presidente, Licitra Vicepresidente, Di Gaudio Direttore Generale per il...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Phovia: il sistema che supporta una rapida rigenerazione cutanea per cani e gatti

Phovia: il sistema che supporta una rapida rigenerazione cutanea per cani e gatti

A cura di Vetoquinol

La Commissione Europea ha approvato un nuovo prodotto iniettabile per il trattamento contro pulci e zecche persistenti nei cani

A cura di Redazione Vet33

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top