Login con

Cani

21 Maggio 2024

Gravidanza nella cagna. Cambiamenti anatomici, endocrini e metabolici

La gravidanza della cagna è un periodo di profondi cambiamenti fisiologici, a livello anatomico, endocrino e metabolico. È necessario conoscerne il corretto sviluppo, così da poter monitorare la gestazione e intervenire tempestivamente in caso di complicazioni


Gravidanza nella cagna. Cambiamenti anatomici, endocrini e metabolici

La gravidanza è un momento della vita riproduttiva femminile del cane che prevede profondi cambiamenti a livello anatomico, endocrino e metabolico. Per il medico veterinario che si occupa di riproduzione è importante sapere perfettamente quali sono i cambiamenti che vengono considerati fisiologici, così da poter valutare la corretta prosecuzione della gravidanza ed evidenziare eventuali alterazioni patologiche che possano compromettere la salute della madre e dei cuccioli. 

Ma quali sono i cambiamenti da monitorare? Ce lo spiega la dottoressa Michela Beccaglia nel volume Riproduzione del cane e del gatto, di cui è coautrice insieme alla dottoressa Maria Carmela Pisu.

Cambiamenti fisiologici 
Nella cagna la gestazione ha una durata molto variabile dall’accoppiamento (56-69 giorni), mentre dura 65 ± 1 giorni dal picco di LH (giorno 0), 63 ± 1 giorni dall’ovulazione e 57 ± 1 giorni dal primo giorno di diestro citologico. L’ovulazione avviene in un arco di tempo ristretto, pertanto è assolutamente improbabile che ci sia una differenza nell’età gestazionale di embrioni e feti appartenenti alla stessa gestazione. 
Dopo la fecondazione, che avviene nelle salpingi, le blastocisti entrano nell’utero intorno al 10°-12° giorno dal picco dell’LH, i rigonfiamenti uterini preimpianto sono rilevabili intorno al 18° giorno, l’annidamento del trofoblasto si verifica intorno al 21° giorno e l’impianto intorno al 22° giorno dal picco di LH.
La placenta nella cagna viene classificata come: 
Endoteliale-coriale: l’endometrio e il tessuto connettivo endometriale vengono erosi dal trofoblasto che entra in contatto diretto con il basamento della membrana endoteliale dei capillari sanguigni uterini. Quindi il sangue materno e il sangue fetale vengono separati da quattro strati di tessuto (endotelio dei vasi uterini, corion, mesenchima fetale, endotelio fetale). Il tipo di placentazione è il fattore che influenza maggiormente il passaggio delle immunoglobuline dalla madre al feto, che nel cane è solo del 5-10%. 
Zonata e circonferenziale: i villi placentari sono localizzati in una banda equatoriale che circonda il sacco corionico. I poli corio-allantoidei rimangono sottili e trasparenti. 
Labirintica: si forma una rete materno-fetale (o labirinto) dalla fusione dei villi coriali che circondano le lacune di sangue materno. Si sviluppano così gli ematomi marginali, da cui la circolazione extraembrionale assorbe metaboliti e ferro. 
La gravidanza può essere diagnosticata mediante la palpazione manuale delle camere gestazionali tra il 20° e il 35° giorno di gestazione, tramite ecografia addominale dopo il 18° giorno di gestazione e con radiografia dopo il 45° giorno di gravidanza. Quindi la diagnosi di gestazione nella cagna non può essere eseguita precocemente con il dosaggio delle gonadotropine specie-specifiche, come invece avviene nella donna.

Cambiamenti ormonali 
Da un punto di vista endocrino, la gravidanza si sviluppa sotto il controllo di ormoni che vengono prodotti da diverse strutture.
Per quanto riguarda gli ormoni ovarici:
● Gli estrogeni hanno concentrazioni molto variabili a seconda della metodologia di analisi utilizzata, con l’estradiolo che è descritto in concentrazioni ridotte durante tutta la gestazione, mentre l’estrone tende a crescere in corso di gestazione raggiungendo un picco intorno a 5 settimane di diestro. La loro presenza costante a bassi dosaggi potrebbe essere necessaria per la sintesi e il mantenimento dei recettori per il progesterone.
● Gli androgeni aumentano durante la fase proestrale, con massima concentrazione in concomitanza del picco di LH. In seguito, il testosterone si riduce e rimane basale per tutta la gestazione, mentre l’androstenedione aumenta durante i primi 30-40 giorni per poi decrescere durante il resto della gestazione.
Per quanto riguarda, invece, gli ormoni uterini:
● Le prostaglandine PGF2α, responsabili della luteolisi e del conseguente abbassamento del progesterone, sono prodotte dall’endometrio e dall’unità feto-placentare a termine gestazione. È interessante notare come all’inizio della gestazione il corpo luteo sia più resistente alla loro azione e diventi sempre più sensibile con l’avanzare della gravidanza. Ciò è probabilmente legato a una differente espressione dei recettori locali per le PGF2α, che avrebbero un effetto di regolazione del corpo luteo attraverso meccanismi autocrini e paracrini. 
● Le prostaglandine PGE2 modulano la steroidogenesi, l’espressione dei recettori B per l’endotelina, un potente vasodilatatore, e l’espressione dei recettori per la prolattina. Le PGE2 e le prostacicline (PGI2) sono prodotte in elevata concentrazione a termine di gravidanza e sono responsabili del mantenimento del tono vascolare e del tono del miometrio. Le PGE2 sono importanti anche nel processo di decidualizzazione post-parto.

Per avere una visione completa dei cambiamenti ormonali e per conoscere anche i cambiamenti parafisiologici leggi Riproduzione del cane e del gatto.

A cura di Grazia Lapaglia

CITATI: MARIA CARMELA PISU, MICHELA BECCAGLIA
TAG: CAGNA, GESTAZIONE, GRAVIDANZA, ORMONI, PLACENTA, PROSTAGLANDINE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/07/2024

Il progetto One Health Ambassador è una chiamata all’azione per medici, farmacisti e veterinari: diventare Ambassador significa entrare a far parte di una rete di esperti che collaborano per...

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La positività al virus dell’influenza aviaria di una mandria di bovini in Oklahoma dimostra che l’epidemia negli Stati Uniti è molto più diffusa di quanto fosse stato inizialmente stimato...

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La Direzione Generale della Sanità Animale ha diffuso una nota per ricordare le pratiche che devono essere adottate per il trasporto di animali vivi con temperature elevate 

A cura di Redazione Vet33

16/07/2024

La diffusione della Peste suina africana in Vietnam ha già portato all’abbattimento di oltre 40.000 suini solo nei primi sette mesi del 2024. Le conseguenze per l’economia e...

A cura di Redazione Vet33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Felpreva, una svolta nella parassitologia dei pet

Felpreva, una svolta nella parassitologia dei pet

A cura di Vetoquinol

Il Gruppo Arcaplanet ha deciso di ampliare la propria offerta di servizi con l’acquisizione degli ospedali veterinari Happyfriends a Verano e Curno, e Mypetclinic a Milano

A cura di Redazione Vet33

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top