Login con

Cani

13 Dicembre 2023

Enteropatie del cane: trapianto di microbiota fecale ripristina l’equilibrio

Le enteropatie croniche nei cani sono malattie gastrointestinali frequenti e frustranti, che impattano significativamente sulla qualità di vita degli animali e dei loro proprietari. Un nuovo approccio mira a ripristinare l’equilibrio microbico intestinale introducendo il microbiota sano del donatore nell’animale malato


Enteropatie del cane: trapianto di microbiota fecale ripristina l’equilibrio

Le enteropatie croniche (Ec) sono caratterizzate da sintomi gastrointestinali persistenti come vomito e diarrea, spesso della durata di tre o più settimane. Al centro delle Ec vi è la disbiosi, uno squilibrio nella comunità microbica intestinale che compromette varie funzioni biologiche cruciali come il metabolismo dei nutrienti, l’addestramento del sistema immunitario e la resistenza ai patogeni.
I trattamenti tradizionali, inclusi cambiamenti dietetici, interventi farmacologici e probiotici, spesso producono risultati variabili e incompleti. Un nuovo approccio, il trapianto di microbiota fecale (Fmt), mira a ripristinare l’equilibrio microbico intestinale introducendo il microbiota sano del donatore nell’animale malato, potenzialmente invertendo la disbiosi e i suoi sintomi.


L’esperimento
Uno studio riporta i risultati incoraggianti di un trapianto fecale su un cane di 9 anni affetto da enteropatia cronica da 3 anni.
Nonostante vari trattamenti, tra cui cambiamenti nella dieta e farmaci, la condizione del soggetto mostrava pochi miglioramenti ed è stato allora proposto come trattamento alternativo. Il cane ha subito due trattamenti Fmt, a distanza di otto mesi l’uno dall'altro, utilizzando capsule provenienti da due donatori diversi, etichettati Donor_1 e Donor_2. Lo studio ha coinvolto anche una popolazione di controllo di 94 cani sani per l’analisi comparativa. La sequenza ad alto rendimento (Hts) è stata utilizzata per monitorare e caratterizzare i cambiamenti nella comunità microbica intestinale durante il trattamento.
Dopo l’Fmt, il soggetto ha mostrato significativi miglioramenti della salute. Gli episodi di diarrea e vomito non alimentare sono stati ridotti, e c’è stato un aumento del peso corporeo del 20%. Nessun effetto collaterale legato è stato riportato dai proprietari. Nel complesso, l’indice di attività clinica dell’enteropatia cronica canina (Ccecai) è sceso a 0, indicando una sostanziale riduzione della gravità della malattia.

I risultati
L’analisi del microbioma ha rivelato cambiamenti nella composizione e nella diversità microbica dopo l’Fmt. In particolare, un trend crescente in tre indici di diversità alfa indicava un miglioramento generale della salute microbica intestinale, allineandosi più strettamente con la popolazione di controllo sana. Questo cambiamento era teoricamente compatibile con l’introduzione di nuove specie microbiche dal donatore, portando a un iniziale aumento della ricchezza microbica. In particolare, i taxa che hanno mostrato la maggior variazione nel microbioma intestinale del paziente dopo il trattamento erano Paraprevotellaceae e Prevotellaceae, famiglie centrali spesso impoverite nei cani con malattia infiammatoria intestinale idiopatica. Lo studio ha anche osservato diminuzioni nelle famiglie associate alla disbiosi, come Helicobacteraceae ed Enterobacteriaceae.
Questo caso di studio dimostra il potenziale del trapianto di microbiota fecale nel trattamento delle enteropatie croniche refrattarie ai trattamenti convenzionali. Sebbene l’Fmt nella pratica veterinaria sia ancora in fase di sviluppo e richieda ulteriori ricerche, questo studio contribuisce a fornire preziose intuizioni.

A cura di Francesca Innocenzi

TAG: CANE, ENTEROPATIA CRONICA, MICROBIOTA, MICROBIOTA FECALE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Linkedin! Seguici su Facebook!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito veterinario, iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

01/03/2024

Uno studio compiuto da diversi ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Lombardia ed Emilia-Romagna dimostra una diffusa presenza di ...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

In Brasile i casi segnalati da inizio 2024 hanno superato il milione. Sabato 02 marzo è previsto un “D-Day” per informare la popolazione su come difendersi...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

Il Gruppo di lavoro sul Benessere Animale della World Veterinary Association ha pubblicato un Documento con le indicazioni per la gestione e il controllo di...

A cura di Redazione Vet33

01/03/2024

Un libro che si concentra sui problemi specifici del tratto digerente del gatto con un approccio fortemente clinico, ma senza dimenticarsi dei contributi delle...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

INTESTINAL COLON FASE 1 con Agnello e Sorgo Bianco ad alta digeribilità

INTESTINAL COLON FASE 1 con Agnello e Sorgo Bianco ad alta digeribilità

A cura di SANYpet

Vetoquinol, oggi uno dei primi 10 laboratori farmaceutici veterinari a livello mondiale, lavora da 90 anni a fianco di veterinari, allevatori, proprietari ed...

A cura di Vetoquinol

chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Registrazione Tribunale di Milano n° 5578/2022 del 5/05/2022

Top